Montelatici e Cocollini, FI solidale

Andare alla cena di Matteo Salvini ha rappresentato un problema per i consiglieri comunali Montelatici e Cocollini. Episodio che fa il paio con gli sputi a danno del sindaco di Massa.

Ancora una volta chi si professa democratico nei fatti è profondamente anti-democratico. Prima della cena con Salvini, Antonio Montelatici ed Emanuele Cocollini, due consiglieri comunali della Lega sono stati minacciati. Al termine della cena Montelatici scopre che la sua macchina è stata danneggiata: graffi e scritte ingiuriose il lascito di qualche estremista di sinistra. Solidale Forza Italia Firenze.

“Essere di Centrodestra a Firenze continua ad essere un problema. Forza Italia Firenze esprime la propria solidarietà ai consiglieri comunali della Lega Antonio Montelatici ed Emanuele Cocollini, minacciati da alcuni cosiddetti antagonisti mentre si recavano alla cena con Matteo Salvini. L’auto di Montelatici inoltre è stata poi graffiata e danneggiata.

Jacopo Cellai, capogruppo a Palazzo Vecchio e coordinatore degli azzurri a Firenze, parla così: “A nome del coordinamento fiorentino e del gruppo consiliare di Forza Italia esprimo vicinanza ai due colleghi della Lega. Non è normale che due persone – si tratta anche di esponenti delle Istituzioni – per le idee politiche possano essere oggetto di minacce alle quali sono seguiti anche dei danni materiali”.

“Un fatto che fa il paio con quanto commesso da altri antagonisti, antagonisti che nessuno ha mai voluto combattere veramente, a danno del sindaco di Centrodestra Persiani. Estremisti di sinistra che occupano immobili, che negli immobili occupati ospitano ex terroriste, tanto per citarne una delle loro: questi sono coloro che strillano su un ‘clima di odio’ indotto dal Centrodestra e poi commettono questi atti violenti. Il Comune deve, una volta per tutte, colpire queste persone”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.